Covid-19

La struttura adotta procedure e disposizioni specifiche per il contenimento della diffusione del contagio da Covid-19.

Modalità di sicurezza adottate.


1. spazi di attesa
> Rimozione di riviste, leaflet o altro materiale che possa costituire elemento di veicolo del contagio e che possa limitare le procedure di pulizia, disinfezione e sanificazione
> Disposizione delle sedute al fine di garantire il rispetto del distanziamento sociale all’interno della struttura con una distanza di almeno 1,5 metri
> Costante areazione
> Sosta dei pazienti limitata al minimo essenziale
> Posizionamento di disinfettanti per le mani
> Massima limitazione possibile nei contatti tra pazienti e visitatori ed il personale dello studio

2. ambulatori
> Presenza dei soli operatori che effettuano le prestazioni mediche e sanitarie  
> Rimozione, ove possibile, di oggetti e strumenti non necessari così da ridurre le criticità relative alle operazioni di pulizia, disinfezione e sanificazione

3. contenimento del rischio biologico dal personale e dalla struttura
> Limitazione del rischio di contagio da parte del medico
Il medico e il personale sanitario presente, devono prudenzialmente impiegare DPI che limitino il potenziale contagiante attraverso droplet e seguire istruzioni specifiche tese ad evitare di toccarsi occhi, naso e bocca oltre alla disinfezione delle mani.
Specifiche cautele devono essere utilizzate per la gestione di oggetti personali al fine di limitarne il potenziale contagiante.
> Limitazione del rischio di contagio da parte di altro personale
Il personale non medico deve prudenzialmente impiegare DPI che limitino il potenziale contagiante attraverso droplet o contatto e seguire istruzioni specifiche tese ad evitare di toccarsi occhi, naso e bocca oltre alla disinfezione delle mani; specifiche cautele devono essere utilizzate per la gestione di oggetti personali al fine di limitarne il potenziale contagiante.
Specifici accorgimenti devono essere adottati per l’accesso di merci, fornitori o altri soggetti.
> Limitazione del rischio di contagio da elementi della struttura
La struttura deve essere pulita e sanificata con idonei presidi atti a limitare la possibilità di diffusione del virus sulle superfici e la stessa deve essere correttamente areata.
> Limitazione del rischio di contagio da parte dei altri pazienti.
All’accesso, i pazienti devono prudenzialmente procedere alla disinfezione delle mani, sanificazione di eventuali dispositivi personali impiegati all’interno della struttura, segregazione dei propri oggetti personali ed impiegare DPI che limitino il potenziale contagiante attraverso droplet. Deve inoltre essere evitata o limitata la vicinanza ad altri pazienti all’interno della struttura.
Durante l’impiego dei servizi igienici, il paziente deve attenersi alle buone norme atte alla prevenzione della possibilità di diffusione del virus eliminando ogni presidio non monouso.

4. contenimento del rischio biologico dal paziente
> Limitazione del rischio di contagio verso il personale sanitario
Il paziente deve prudenzialmente impiegare DPI che limitino il potenziale contagiante attraverso droplet e seguire istruzioni specifiche tese ad evitare di toccarsi occhi, naso e bocca oltre alla disinfezione delle mani.
Qualora la procedura medica preveda la rimozione del DPI devono essere adottati specifici accorgimenti e subito dopo procedere ad una nuova disinfezione delle mani.
> Limitazione del rischio di contagio da elementi della struttura
Il paziente deve limitare ogni interazione con elementi della struttura mantenendo sempre i DPI forniti, limitando allo stretto necessario la sua presenza, non deve mettere in contatto superfici della struttura con propri oggetti personali e deve evitare il contatto non necessario con elementi della struttura.
> Limitazione del rischio di contagio da parte di altri pazienti
All’accesso nello studio i pazienti devono prudenzialmente procedere alla disinfezione delle mani, sanificazione di eventuali dispositivi personali impiegati all’interno della struttura, segregazione dei propri oggetti personali in appositi contenitori ed impiegare DPI che limitino il potenziale contagiante attraverso droplet. Durante l’impiego dei servizi igienici, il paziente deve attenersi alle buone norme atte alla prevenzione della possibilità di diffusione del virus eliminando ogni presidio non monouso.

Rilievi Privacy

Si ritiene utile evidenziare che in conformità alla vigente normativa privacy il trattamento dei dati, in particolar modo il trattamento di categorie di dati come quelle relative alla salute sono soggetti a specifici adempimenti normativi.
In relazione alla situazione di pandemia Covid-19 la procedura prevede il ‘triage’ preliminare con conseguente raccolta di dati specifici relativi alla salute del paziente che potrebbero essere trattati o raccolti anche da soggetti incaricati diversi rispetto al medico che effettua la prestazione medica.

Modalità di prenotazione ed accesso

L’ingresso negli ambulatori per esecuzione di prestazioni sanitarie avviene dopo prenotazione effettuata tramite telefono, e-mail o attraverso applicazioni on-line di messaggistica istantanea.
L’accesso deve avvenire con qualche minuto di anticipo rispetto all’orario programmato e deve essere limitato, possibilmente, al solo utente delle prestazioni sanitarie.
L’accesso di eventuali accompagnatori può essere previsto nei soli casi di stretta necessità o nel caso si tratti di minore o incapace; è necessario che la richiesta venga fatta al momento della prenotazione.
Il programma delle prestazioni viene organizzato in modo da minimizzare il tempo di presenza in sala d’attesa e per evitare che vi siano diversi utenti contemporaneamente.
Le porte d’accesso vengono tenute chiuse e sono sbloccate solo per consentire l’entrata e l’uscita.
All’ingresso l’utente effettua l’igiene delle mani, indossa la mascherina chirurgica e si sottopone al triage durante il quale compila il questionario anamnestico ed effettua la misurazione della temperatura corporea. La scheda del triage viene compilata e sottoscritta al momento dell’accoglienza prima di effettuare la visita medica o il trattamento sanitario programmato. L’accompagnatore dovrà sottostare alla medesima procedura di accesso prevista per il paziente, compresa la scheda di triage.
Il personale sensibilizza gli utenti sulla necessità di osservare scrupolosamente le disposizioni in materia di contenimento del contagio tramite l’utilizzo dei DPI, igiene delle mani e distanziamento sociale.
Gli accessi sono registrati su apposito supporto informatico e gestiti nel rispetto delle norme.

Uscita del paziente dall’ambulatorio

La permanenza all’interno della struttura del paziente deve essere limitata allo stretto necessario.

Al termine della visita o trattamento il paziente esce dalla struttura avendo cura di:
> rimuovere la mascherina e smaltirla tra i rifiuti a potenziale rischio biologico
> disinfettare le mani
> recuperare gli oggetti personali custoditi in apposito contenitore

Contestualmente all’uscita del paziente devono essere adottate le misure di sanificazione e disinfezione al fine di accogliere il successivo paziente.

Dott. Gianni Carolli

Direttore Sanitario
Medico di Medicina Generale

Leggi tutto
Dott. Mauro D'Arcangelo

Specialista in Chirurgia Plastica
Chirurgia della Mano e Microchirurgia
Chirurgia Dermatologica

Leggi tutto
Dott. Silvio Sarubbo

Specialista in Neurochirurgia

Leggi tutto
Dott.ssa Carmen Sepe

Specialista in Otorinolaringoiatra

Leggi tutto
Dott. Camillo Ravelli

Specialista in Chirurgia Vascolare

Leggi tutto
Dott.ssa Marta Mattarei

Specialista in Psichiatria

Leggi tutto
Dott.ssa Elisa Zanon

Psicologa, psicoterapeuta e sessuologa

Leggi tutto
Dott.ssa Francesca Rivelli

Fisioterapista
Osteopata

Leggi tutto